Citta' e Villaggi

XEWKIJA

2, Triq Torri Tingi, Xewkija, XWK 2231, Gozo

Xewkija

Xewkija si trova esattamente al centro, tra Mgarr Harbour e Victoria. Xewkija è dominato da una gigantesca chiesa a base rotonda, terminata nel 1971 dopo una ventina d'anni di lavori di costruzione. Rappresenta la risposta di Gozo alla Mosta Rotunda di Malta ed è stata costruita, seguendo uno stile simile, sopra una chiesa precedente (del XVII secolo) che fu demolita solo alla fine.

La cupola è più grande di quella della St Paul's Cathedral di Londra. La chiesa può accogliere fino a 3.000 fedeli, ossia l'intera popolazione di Xewkija. Fu costruita soltanto grazie alle donazioni degli abitanti locali e la stessa mano d'opera proveniva dal villaggio. Gli interni, se paragonati a quelli usuali delle altre chiese barocche dell'isola, appaiono spogli e disadorni, ma la sua spettacolarità è data dalla sua cavernosa ampiezza. Un piccolo museo ospita reliquie e dipinti provenienti dalla chiesa più antica. Il villaggio ha origini antiche, nonostante la sua apparenza moderna. Si tratta, infatti, della prima parrocchia al di fuori della capitale e, secondo la leggenda, fu anche il primo centro di Gozo a convertirsi al Cristianesimo. La zona fu occupata dagli Arabi. Una traccia della cultura araba, nei dintorni di Xewkija, è costituita dalla famosa lastra di marmo di Majmuna (pron. Mèimuna) che riporta un'iscrizione araba risalente al 1173. La lastra è la pietra tombale di una ragazza araba di nome Majmuna, che dopo la morte fu sotterrata nella zona compresa tra Xewkija e Sannat. Oggi la "Majmuna Stone" è una delle ricchezze storiche più apprezzate delle nostre isole ed è conservata nel Museo dell'Archeologia di Victoria. L'influenza araba si protrasse fino al tempo dei Cavalieri: su molti balconi delle case del XVII secolo, si possono ancora notare gli intarsi in stile moresco.

Il paesaggio intorno a Xewkija è una testimonianza dei tempi antichi. Lo strapiombo panoramico e profondo, noto come Mgarr ix-Xini, si apre nei pressi di un fiume preistorico. Questa attrazione naturale conduce in una piccola insenatura interna che i Cavalieri utilizzavano come porto di attracco per le galere. Sul promontorio, gli stessi Cavalieri costruirono una torre per difendere la propria base. Oggi Mgarr ix-Xini è una località balneare piuttosto tranquilla, con una piccola spiaggia ciottolosa.

Informazioni di contatto

  • Contatta: Xewkija Local Council
  • Telefono: +356 21558822
  • Telefono: +356 21558866
  • Fax: +356 21565719

Servizi

  • Attrazzature per disabiliAttrazzature per disabili
  • Bagni pubbliciBagni pubblici
  • GiardinoGiardino
  • Località di campagnaLocalità di campagna
  • ParcheggioParcheggio
  • Parcheggio per disabiliParcheggio per disabili
  • RistoranteRistorante
  • Telefono pubblicoTelefono pubblico
  • WiFiWiFi
Visualizza sulla mappa