Siti Archeologici

Il numero stesso dei siti archeologici presenti sulle isole rende la loro storia un caso a parte rispetto ad altre mete del mediterraneo.

Ci sono megaliti, dolmen dell'età del bronzo, tombe puniche, resti di ville romane e tracce dell'uomo preistorico difficilmente spiegabili, come ad esempio i misteriosi solchi dei carri. Per tre millenni, a partire dal 5200 a.C. circa, l'arcipelago ha ospitato una singolare civiltà che costruiva luoghi di culto.

I templi di Malta e di Gozo sono considerati i più antichi edifici autoportanti conosciuti dall'uomo. Uno, tra tutti gli altri, è molto caro a Malta: l'Hypogeum, un labirinto di stanze sotterranee usate probabilmente sia come luogo di sepoltura, sia come luogo di culto.

I templi dell'isola sono stati dichiarati dall'UNESCO Patrimonio Mondiale dell'Umanità, e sono aperti al pubblico. Cominciate il vostro giro dal Museo Nazionale di Archeologia a La Valletta, o dall'Hypogeum stesso.


Templi di Tarxien

Templi di Tarxien

Neolithic Temples Street, Ħal Tarxien, TXN 1063, Malta I templi di Tarxien, risalenti al 3600-2500 a.C., sono costituiti da quattro strutture megalitiche e rappresentano il sito di templi più complesso a Malta.
Tel:+356 21695578, +356 22954000
Continua
Xaghra Stone Circle

Xaghra Stone Circle

Triq il-Qaċċa, Xagħra, Gozo The Xagħra Stone Circle is an underground funerary complex, situated in Xaghra on the Maltese island of Gozo. It was first discovered by John Otto Bayer in the 1820s and rediscovered in 1964 after Gozitan researcher Joe Attard Tabone examined a painting by Charles Brochtorff in the National Libr ...
Tel:+356 22954000, +356 21564188
Continua